Kanelbullar – Cinnamon buns

Quante volte ti è capitato di vedere in rete questi rotolini alla cannella?

tantissime, immagino. Io li ho scoperti proprio su Instagram, qualche anno fa. Non conoscevo la storia dei cinnamon buns, diventati poi kanelbullar dopo essere stati importati in Svezia dall’America. Il loro profumo è inebriante, prepararli è divertente e mangiarli beh, che te lo dico a fare? Sono davvero buonissimi e potrai gustarli in tutte le ore della giornata.



Ecco gli ingredienti che ti occorrono:

  • 570 gr. di farina
  • 250 ml di latte
  • 30 gr. di lievito
  • 3 gr. di sale
  • 5 gr. di cardamomo
  • 90 gr. di zucchero
  • 1 uovo
  • 110 gr. di burro a temp. amb.

Per la farcitura:

  • 180 gr. di zucchero
  • 30 gr. di cannella
  • 150 gr. di burro
  • 1 uovo per spennellare i rotolini
  • granella di zucchero

Rifinitura:

  • 150 ml di acqua
  • 90 gr. di zucchero

Partiamo subito sciogliendo il lievito nel latte che avrai fatto intiepidire precedentemente. Di seguito troverai il procedimento che ho seguito utilizzando una impastatrice planetaria. Aggiungi la farina, l’uovo, il sale e lo zucchero. Monta il gancio per gli impasti e inizia a lavorare ad una velocità media. Aggiungi il latte con il lievito ormai sciolto al suo interno e lascia lavorare per qualche minuto. Quando osserverai che l’impasto si sta compattando, aumenta la velocità e lascia lavorare l’mpastatrice per 5 minuti.

Aggiungi il burro a pezzi, purché sia davvero morbido. Lascia che l’impasto sia uniformato. Prelevalo dall’impastatrice e, con movimenti decisi, rimboccalo come se dovessi portare le estremità della palla nella sua parte posteriore. Lascialo riposare coperto in una ciotola. Roberto mi ha spiegato che per una quantità elevata di lievito, come in questo caso, non occorre attendere ore, poiché 30 grammi accelerano il processo di lievitazione. Se avete tempo, quindi, è decisamente meglio utilizzare 10 gr. di lievito e attendere 3 ore o comunque quando l’impasto sarà raddoppiato nelle dimensioni.

A questo punto viene il bello. Premetto che, se volete vedere qualche passaggio attraverso alcuni video, potete andare nel mio account Instagram e cercare “Kanelbullar” nei contenuti in evidenza. Stavolta ho piazzato il cavalletto e ho lasciato che la fotocamera del telefono video registrasse tutto, senza però occuparmi di scattare foto dei passaggi. Pazienza.

Stendi l’impasto, cerca di conferirgli una forma rettangolare. Spalma il burro, se è già parecchio sciolto potrai spennellare come ho fatto io nei video, altrimenti aiutati con una spatola. Unisci lo zucchero con la cannella e distribuisci questa sabbia profumatissima fino a ricoprire l’impasto steso.



Piegalo in due, cercando di farlo rimanere un rettangolo! A questo punto con l’aiuto di una rondella taglia delle strisce non troppo spesse. E adesso come faccio a spiegarti l’intreccio?

Ci provo: tengo l’estremità della striscia con indice e medio della mano sinistra. Inzio ad avvolgere la striscia su queste due dita (che non devono essere attaccate tra loro) e giro fino a quando rimarrà il tanto per passare dall’esterno in messo alle due dita, faccio un altro giro attorno al dito medio e concludo nascondendo l’estremità della striscia sotto il rotolino. Lo sfilo dalle dita et voilà.

I miei sono imperfetti, diciamo perfettibili, anzi diciamo che sono pochi quelli venuti bene. Ma non importa, siamo qui per imparare e miglioreremo 💪🏻

Spennella i rotolini con l’uovo sbattuto, distribuisci la granella di zucchero e inforna a 190° per 10/15 minuti. Occhio, se non hai un forno ventilato, dovresti forse abbassare leggermente la temperatura o diminuire il tempo di cottura. Fai le tue valutazioni, come sempre, in base al tuo forno.



Dopo averli sfornati, la voglia di divorarli sarà tanta ma attendi. Potresti lasciarci la lingua attaccata e in ogni caso, prima di gustarli, dovrai spennellarli con acqua e zucchero precedentemente portato a ebollizione, finche lo zucchero si è sciolto del tutto.

E allora? come sono venuti? Fammelo sapere qui o su Instagram.

A presto!

Checco 🙂

 

2 Comments Add yours

  1. NYChouse ha detto:

    @Ch_ecco, thank you for your blog post.Really thank you! Awesome.NYC house

    1. @Ch_ecco ha detto:

      Thank you too! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *