Focaccia con Mortadella Bologna IGP per Spunti(ni)_creativi.

Succede che un giorno scopri di poter collaborare con una fra le realtà del settore food più strutturate a livello nazionale: ISIT, Istituto Salumi Italiani Tutelati!
Colgo immediatamente l’occasione e mi metto alla prova!



ISIT è come un grande “coordinatore” strategico ed operativo dei Consorzi di Tutela dei Salumi Italiani DOP e IGP (oggi ne associa ben 16) che ha come scopo proprio la salvaguardia e lo sviluppo del sistema delle Indicazioni Geografiche e del comparto della salumeria in particolare.

Le sue parole d’ordine quindi? Tutelare e Valorizzare.
Sì, con le lettere maiuscole, perché di queste due operazioni, ISIT, ne fa la propria missione, ed è giusto dirlo a gran voce.

Ma cosa potevamo fare noi blogger coinvolti nel progetto “Spunti(ni)_creativi”? Intanto ci viene illustrata l’importanza della missione, ancora una volta legata alla valorizzazione collettiva, che mira a diffondere una più approfondita conoscenza di questo mondo, a fare cultura e, soprattutto, a rendere nota l’importanza delle certificazioni.



Conosci queste sigle: DOP e IGP? Le avrai sentite nominare sicuramente, almeno una volta.
Si parla di Denominazione di Origine Protetta e Indicazione Geografica Protetta.



Ma non è tutto così semplice. L’iter che ogni salume deve percorrere per ottenere l’ambito titolo è tosto, anzi tostissimo: richiesta al Ministero delle Politiche Agricole della domanda di riconoscimento; una fase istruttoria, superata la quale si passa ad una richiesta alla Commissione dell’Unione Europea. Solo lei, effettuati ulteriori accertamenti, potrà iscrivere il prodotto all’albo e rilasciare il riconoscimento.



Ora che ci siamo rinfrescati la memoria, posso raccontarti brevemente del progetto “Spunti(ni)_creativi”, che vede coinvolto me e altre 7 blogger italiane. Spunti(n)i_ creativi altro non è che una giostra di panini, ma non il classico panino! A ogni blogger sono stati affidati due salumi. Come ti ho già anticipato su Instagram, sono entrato nel mondo della Mortadella Bologna IGP e in quello dello Speck Alto Adige IGP 😉

Il nostro compito era quello di ideare, creativamente, degli spuntini che valorizzassero al meglio i salumi a noi affidati.

E così, pronto per affrontare una giornata di riprese, sono atterrato a Milano dove avrei preparato 2 delle 4 ricette previste.

Oggi ti racconto della mia focaccia di patate con Mortadella Bologna IGP, salsa verde e pomodorini confit della quale puoi vedere la preparazione in questo video,

promosso come anticipato da ISIT e realizzato con il prezioso contributo del Ministero delle politiche agricole alimentari forestali e del turismo (Mipaaft), attore istituzionale che svolge un ruolo di primissimo piano per la difesa dei nostri prodotti agroalimentari e per la diffusione della cultura del sistema di eccellenza delle Indicazioni geografiche, prodotti con un indissolubile legame con il proprio territorio e che da sempre fanno parte della nostra tradizione gastronomica.

Ricetta:
– Focaccia di patate (che include anche 20% di farina integrale e 10 % di cruschello)
– Salsa verde, fatta con prezzemolo, pane ammollato, aceto, acciughe e uovo sodo.
– 100 gr. di pomodorini “datterino”
– 100 gr Mortadella Bologna IGP

Inizia scaldando la focaccia, per circa 6 minuti in forno a 160° c.
Tagliala in due e stendi uno strato generoso di salsa verde, sulla quale poi adagerai i pomodorini confit.



Non esagero ma cerco di disporne un po’ in tutta la focaccia.




Non ho lesinato con le fette profumatissime di Mortadella Bologna IGP, non per ingordigia ma per far sì che la focaccia fosse bella ripiena.
Concludo aggiungendo altra salsa verde e qualche altro pomodorino. La focaccia è pronta e non ci resta che divorarla!



#SPUNTINI_CREATIVI
#ISIT
#mortadellabolognaigp
#ADV



@isitsalumi
@mortadellabologna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *