Crostata rustica con mele Alto Adige IGP

Crostata rustica con mele Alto Adige IGP

Una fetta di questa crostata rustica con mele Alto Adige IGP e ci ritroveremo immersi in una distesa di meleti in fiore, dove il profumo dei frutti s’intreccia a quello della natura, trasportato da lunghi soffi d’aria fresca



No, non è un tentativo poetico, è lo spettacolo a cui ho assistito, mentre il riverbero del sole faceva brillare anche le foglie più timide di un meleto infinito, quando nell’aprile del 2019, l’Alto Adige mi ha definitivamente conquistato!

Sapevi che l’Alto Adige è considerato il più grande frutteto d’Europa?



Ho come il desiderio di sorvolare quelle vallate che circondano il capoluogo, per scorgere l’immensità di queste coltivazioni.

Le mele Alto Adige IGP sono una vera e propria eccellenza. Definiscile come vuoi: tipicità, ricchezza, fiore all’occhiello. Ti basterà sapere che ogni anno dai 18.000 ettari fruttano (è proprio il caso di dirlo) 1 milione di tonnellate di mele!

Una ad una (l’ho visto coi miei occhi) superano rigidi controlli, e tutte insieme colorano grandi stabilimenti in cui il suono delle macchine fa da contrappunto al silenzio poetico che la natura dei dintorni regala 365 giorni all’anno.





Che bella la vita delle mele Alto Adige IGP!

Coltivate in un luogo da sogno, dove il freddo più pungente è ostacolato dalle Alpi e l’apertura del territorio verso il sud costituisce l’abbraccio più tiepido che un’area nordica possa sognare.

Il marchio “Mela Alto Adige IGP” viene utilizzato da tutte le aziende altoatesine, conferisce uniformità al prodotto su tutti i mercati ed attesta la provenienza geografica, la produzione tradizionale e la tracciabilità.

Per questa crostata rustica con mele Alto Adige IGP ti serviranno

 

  • 1 mela Alto Adige IGP varietà Gala
  • 500 gr. di farina 00
  • 200 gr. di zucchero
  • 150 gr. di olio di semi di girasole
  • 2 uova
  • 16 gr. di lievito per dolci
  • Essenza di vaniglia
  • Confettura di albicocca
  • 25 gr. di amaretti

Versa la farina su una spianatoia, crea un cratere e aggiungi lo zucchero, spargi il lievito sui lati e aggiungi le uova e la vaniglia. Lentamente, a filo, anche l’olio. Inizia a far inglobare le uova al composto. Mentre con una mano continui a mescolare, con l’altra spingi un po’ di farina verso il centro, in modo che venga assorbita gradatamente. Raggiunta la consistenza, continua a lavorare la frolla per un minuto. Questo tipo di impasto non ha bisogno di riposare. Starà fermo giusto il tanto di tagliare a fette la mela e sbriciolare gli amaretti.






A questo punto, in uno stampo da 20 o da 26 cm, stendi uno strato sottile di pasta frolla. Distribuisci uno strato di confettura (il tanto decidilo in base anche all’altezza dello stampo) e completa con uno strato di amaretti ridotti in briciole. Disponi in fine le mele Alto Adige IGP tagliate a fette. Decidi tu se completare la crostata con ulteriori strisce di frolla intrecciate o con un solo cordoncino di frolla che corre lungo i bordi, lasciando le mele a vista. Cuoci per 30 minuti a 180°.

Se vuoi curiosare fra le altre ricette tipiche, corri sulla pagina Facebook Südtirol für Feinschmecker – Prodotti tipici dell’Alto Adige

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *